Rete e materasso memory: quali abbinare? Come scegliere? Guida all’acquisto

Dormire su un letto che sia comodo ma allo stesso tempo non troppo morbido è importante per il nostro benessere sia sul piano fisico che quello psicologico. Il riposo è molto importante perché ci permette di affrontare al meglio tutti i nostri impegni quotidiani. Dunque la qualità del letto su cui dormiamo ha una importanza più che notevole. Sono varie le componenti che ci interessa valutare e che sono indice di buona fattura: la rete, il materasso, la tecnologia impiegata ed una eventuale rifinitura. Il mercato offre un vasto assortimento sia di reti che di materassi. Tuttavia scegliere l’abbinamento perfetto per le nostre esigenze non è poi così semplice come sembra, a maggior ragione che la scelta risulta tanto ampia.

Per questo è bene affidarsi ad una guida competente che fornisca tutte le informazioni più utili a riguardo, ai fini di una scelta mirata e ben ponderata. Chi non ha esperienza in campo, può confondersi facilmente tra la vasta gamma di modelli di materassi, memory e reti. Approfondiremo quindi, insieme, sia le peculiarità dei vari tipi di rete – a doghe in legno, in metallo, elettriche, ecc… – che dei materassi e dei memory. Infine vi daremo alcuni spunti da utilizzare in modo pratico durante la fase di acquisto di questi prodotti.

Reti: quali tipi vi sono in commercio?

Il settore delle reti è rapidamente in crescita e sta conoscendo grandi progressi grazie anche all’utilizzo della tecnologia allo scopo di un maggiore confort e una maggiore ergonomia della struttura. Al primo posto in termini di diffusione troviamo la rete a doghe in legno. Si tratta di un prodotto classico, molto apprezzato e presente sul mercato da molto tempo. I migliori modelli sono realizzati utilizzando il faggio e presentano una rifinitura in resina naturale. Le doghe in legno sono rigide ma allo stesso tempo sono caratterizzati da un buon livello di flessibilità che consente alla rete di adeguarsi sia al peso corporeo sia al materasso che andrete ad abbinarci.

Un’altra rete molto utilizzata è quella elettrica: la caratteristica più importante di questa tipologia è la possibilità di sfruttare il sistema elettrico incorporato per regolare l’inclinazione sia dal lato della testa che dal lato dei piedi. Questa peculiarità si rivela formidabile nel miglioramento, ad esempio, della circolazione sanguigna.

Un’ulteriore rete per letti altrettanto diffusa è quella metallica. Queste reti sono generalmente realizzate con un materiale anti sfregamento e anti cigolii. I migliori prodotti presentano una certa robustezza e sono perfettamente in grado di resistere nel tempo.

Materasso o memory: quale abbinare alla rete?

Andiamo al cuore del nostro dilemma: conviene più abbinare un materasso o un memory? La risposta è dipende. Se optate per una scelta più classica vi affiderete certamente ai vantaggiosi materassi. Comodi, antiallergici ed ortopedici. Questi materassi proteggono completamente dalla muffa e la polvere. Tuttavia, bisogna fare attenzione alla tipologia in quanto alcuni potrebbero essere eccessivamente rigidi e non essere adeguati alla propria conformazione fisica o esigenze specifiche. Vi sono poi i materassi a molle: questa viene però generalmente considerata una opzione superata, essendoci ormai in commercio una quantità illimitata di modelli di qualità nettamente superiore.

Vi sono acquirenti che preferiscono il materasso ortopedico in lattice: in questo caso la rete scelta dovrà avere una distanza abbastanza grande tra le doghe, le quali dovranno essere sottili. Questo favorisce una migliore traspirazione del materasso.

Chi invece vuole scegliere una soluzione più innovativa può scegliere un modello di materasso memory. Grazie alla sua traspirabilità, il memory garantisce un riposo rigenerante. Se la vostra scelta ricade sul memory si suggerisce di scegliere una rete a doghe (in legno) strette e flessibili. La misura ideale è di almeno 25 millimetri. In generale, che sia in legno, elettrica o in metallo, è fondamentale scegliere una rete abbastanza solida da sostenere il materasso.

I materassi sono disponibili in varie dimensioni: dal letto singolo, adatto per le camerette, al letto matrimoniale.

Materasso memory e rete a doghe in legno

L’abbinamento materasso in memory Foam e rete a doghe in legno è considerata la scelta qualitativamente migliore per tanti motivi. Innanzitutto perchè una rete a doghe in legno dà la possibilità di trovare un equilibrio pratico tra morbidezza e robustezza per sostenere il materasso. Inoltre, oggi sul mercato vi sono reti a doghe in legno con una struttura leggera, perfetto per essere spostato (per esempio da una stanza all’altra) senza eccessivi sforzi. In terzo luogo, questa tipologia di rete è semplice da montare e smontare: molti modelli sono dinamici e pratici, molto più delle reti metalliche ed elettriche.

Per quanto concerne il materasso memory, esso è particolarmente conveniente perché a parità di prezzo di un materasso normale si ottiene una qualità maggiore sotto molti aspetti. I suoi principali punti di forza sono rappresentati dall’altezza, il numero di strati e traspirabilità. L’altezza è importante per percepire tutta la compattezza delle sue caratteristiche e sentire la morbidezza avvolgente del prodotto. Anche il numero di strati è essenziale: si suggerisce l’acquisto di un materasso memory con almeno due strati.

Ogni scelta di abbinamento dovrà tenere in considerazione non soltanto la comodità finale del prodotto, ma anche della ergonomia e della traspirazione negli spazi tra le doghe.

Materasso e rete: consigli di acquisto

Per non imbattersi in acquisti sbagliati o inappropriati per le proprie necessità, è importante prendere come riferimento alcuni suggerimenti che possono aiutare ad orientarsi meglio nell’offerta del mercato. In primo luogo, scegliete un materasso ergonomico, comodo e che offra un buon sostegno nei punti di maggiore pressione del corpo (come i gomiti e le spalle). Il materasso deve essere poi traspirante, alto e con almeno due strati integrati. Il prodotto deve essere inoltre sicuro ed ipoallergenico, per evitare eventuali reazioni allergiche. Verificate che il materasso valutato sia testato e certificato. Evitate prodotti sprovvisti di certificazione o realizzati con materiali tossici e sostanze dannose. Un buon prodotto, tra le sue priorità, ha il massimo rispetto dell’ambiente, prevedendo un consumo piuttosto ridotto.

Per quanto riguarda la rete, è bene sceglierla con una tensione regolabile, in modo di poterla adattare alla tipologia di materasso abbinato.

Back to top
menu
Migliore Materasso Memory